FINO ALLA FINE – GRAN PREMIO DI VALENCIA POSTGP

Si deciderà tutto in Portogallo, anzi quasi tutto. Nella domenica che ha regalato il 4° Campione del Mondo alla Spagna dopo Criville, Lorenzo e Marquez nella categoria Regina, il verdetto nella Moto3 e nella Moto2 rimane quanto mai in bilico. Distacchi cortissimi in entrambe le categorie ed ultimo appuntamento in un circuito sconosciuto al 99% dei Piloti in pista. I risultati di Valencia sono stati all’altezza delle aspettative, con continui colpi di scena ed “uscite” di scena clamorose.

MOTOGP – Yamaha non così male.

Morbidelli, Miller e Pol Espargaró sul podio di Valencia. Foto MotoGP.com

Qualcuno mi deve spiegare perché la Yamaha dovrebbe essere una moto “sbagliata”. Ha vinto 7 GP (Morbidelli 3- Quartararo 3 – Vinales 1) su 13 disputati mentre Suzuki, Ducati e KTM soltanto 2. Ha centrato 9 pole position su 13. Eppure c’è chi ancora, giornali e non, attacca la casa di Iwata, attacca gli ingegneri, attacca addirittura il test Team (causa Covid annullati tutti i test stagionali). Tant’è che la gara la vince Morbidelli davanti a Miller e Pol Espargaró. Bellissima battaglia tra Frankie e Jackass all’ultimo giro che regala emozioni fortissime. Delude Quartararo che alla curva 3 del primo giro va lunghissimo, sbagliando la staccata, nel tentativo di sopravanzare Mir. Ottima la prestazione delle KTM che piazza tutte e 3 le moto nella TOP6. Manca poco alla casa austriaca per raggiungere stabilmente i primi.

MOTO2 – Bezzecchi beffato, Sam eroico

Jorge Martin vince davanti a Garzó e Bezzecchi. Foto MotoGP.com

Una gara thriller quella della moto 2. Sembrava fatta per Bezzecchi, anzi no. Sembrava fatta per Diggianantonio, anzi no. Sembrava la vittoria di tanti ma alla fine la spunta Jorge Martin, probabilmente quello che ha più da recriminare in questo Mondiale.

Gara bellissima che vede coinvolti Martin, Bezzecchi, Diggianantonio e Garzó con un ultimo giro da rivedere in loop per i prossimi 365 giorni. Diggia sorpassa Bezzecchi all’ultimo giro, si prende la testa e si stende alla curva 6. Bezzecchi si invola verso la vittoria ed un possibile “quasi aggancio” alla vetta del Mondiale. Alla curva 12 invece arriva Martin che, ancora un volta, spegne i sogni di gloria del Bez, superato anche da Garzó.

Marini chiude 5°, Bastianini 6° ed un eroico Lowes (infortunato) chiude 14°.

14 punti separano Bastianini da Lowes, poi a -18 c’è Marini ed a -24 Bezzecchi. Tutto è ancora aperto quindi, con Portimao pronta a sconvolgere tutto o niente. (Sam Lowes ci ha già vinto a Portimao, in sella ad una R6😏)

 

MOTO3 – ARBOLINO VUOLE IL TITOLO.

Arbolino vince a Valencia e si porta in scia ad Ogura e Arenas. Foto MotoGP.com

Tony vince la prima gara dell’anno e mantiene accese le speranze di Mondiale. Una gara splendida regolando S. Garcia e R. Fernandez.

Soltanto 4° il leader del Mondiale Arenas che perde altri 12 punti dal Pilota Italiano ma ne guadagna 4 su Ogura arrivato soltanto 8°. Ottima la gara di Deniz Oncu (6°) sempre più nella parte alta del gruppo. Chiude dietro a Darryn Binder(5°).

Fonte MotoGP.com

Così come in Moto2 anche la piccola cilindrata arriverà a Portimao con tutti gli aspiranti al Titolo separati da pochissimi punti.

Arenas ha soli 8 punti su Ogura ed 11 su Arbolino. Portimao è una pista nuovissima per tutti e quindi sarà da non perdere assolutamente.

Stay Tuned.

0