È DIVENTATO GRANDE- ARAGON POST GP

Pecco è sbocciato.

Come un fiore che tarda a farlo, aspetti sempre il momento giusto ma non arriva mai, pur sapendo che quel momento sarebbe arrivato.
Le premesse c'erano tutte, le vittorie con la caffettiera Mahindra, il Mondiale Moto2, le belle prestazioni in prova. Ma mancava sempre qualcosa...
Ho spesso criticato Pecco soprattutto quando si lasciava andare alcune confidenze alla stampa Italiana che poi le usava per fare i titoloni. L'ho criticato sempre quando in ogni turno di prova deve fare da traino a Valentino Rossi, neanche avesse riconosciuta la 104.

Ho sempre difeso però, a spada tratta, il suo talento. Perché quello non si compra all'Academy, non si compra da Dorna o da Michelin. 

Si può essere tifosi certo, senza mai perdere la cognizione di ciò che il nostro pensiero ci fa dire. Testa, cuore e pancia nel mio caso ragionano soltanto con una cosa: Le emozioni, aldilà della provenienza del Pilota, a chi è legato o per quale scuderia corre.

Oggi è sbocciato un fiore, un fiore fenomenale, con buona pace di alcuni...

MARQUEZ STA TORNANDO.

Qualche sapientone ne proclamava lo stop, fermarlo perché troppo pericoloso. Ma chi va in moto, chi sta in pista lo conosce benissimo il limite che esiste nel rimanere con l’anteriore ben cucito a terra e perderlo. È un attimo.

Oggi Marc ha dato al Motorsport uno spettacolo che non vedevamo da qualche gara, precisamente da Jerez 2020. Quella capacità di provare l’impossibile, uno spazio in cui solo lui può entrare. Un Campione che ha tentato l’impossibile ma ha trovato dinanzi a sé un fenomeno in stato di grazia. Il Motociclismo (si anche Jonnhy Rea) ringrazia caro Marc, ci sei mancato.

LA GARA DEGLI ALTRI….

Un ottima gara di sostanza per il Campione del Mondo che chiude sul podio, ma il mattatore della giornata è senza dubbio Enea Bastianini che chiude 6° a soli due secondi da Jack Miller, il vero sconfitto di oggi insieme a Zarco. Ottimo 4° per Aleix Espargaró e l’Aprilia sempre più vicini alla TOP3. Altra gara da incorniciare per Iker Lecuona, che si regala un 11^ posizione dopo aver regalato emozioni e sorpassi. Peccato vederlo andar via (Honda HRC nel WorldSBK?). Zarco irriconoscibile, dice addio alle chance Mondiali. Il transalpino chiude 17°, lontanissimo dalle altre Ducati.

E QUARTARARO CON LE YAMAHA?

Oggi è buio pesto in casa Yamaha. Sono curioso di ascoltare Quartararo cos’ha da dire sulle Michelin, visto che si è beccato 1″ al giro*… Gli altri non pervenuti, con Cal Crutchlow che sfiora la zona punti e Valentino Rossi che gli arriva addirittura dietro ad oltre 6 secondi. La sensazione è che Vale ha davvero staccato la spina, ma si può capire. Quello che non capisco è Luca Marini…

*👇 AHI AHI AHI MICHELIN…

Mondiale ancora nelle mani di Fabio Quartararo, però nelle ultime 5 gare avremo ben due gare a Misano, proprio a casa di Bagnaia e di Franco Morbidelli….

Nulla è reale, tutto è lecito ancora….

 

✍️Francky

 

(Immagini tratte dal sito MotoGP.com)