È DIVENTATO RE – MOTOGP GRAN PREMIO EUROPA 2020 POSTGP

Dite la verità, questa vittoria era attesa da tutti. Diciamocelo…vincere un Mondiale senza vincere una gara sarebbe stata (come diceva quel ragioniere) una cagata pazzesca. Non in MotoGP.

Certo nessuno ha vinto ancora niente e non si fanno proclami ma il Mondo intero aspettava Joan Mir. Ne avevamo bisogno noi tifosi, ne aveva bisogno la MotoGP, ne aveva bisogno Marc Marquez.

Abbiamo perso negli anni Rossi, Stoner, Pedrosa, Lorenzo ed i Piloti odierni, permettetemi di dirlo, non rasentano neanche un briciolo di grandezza di quelli lì. È rimasto solo Marquez. E serve qualcuno che sia un rivale VERO per Marquez. Un Pilota non una moto.

Joan Mir potrebbe essere l’antagonista perfetto. L’Eddie Lawson della situazione. Completamente opposto al suo rivale. Va piano in qualifica, è molto intelligente in gara e prende pochissimi rischi. Potrebbe essere una bella storia ed una bella rivalità sempre che Joan si dimostri all’altezza di Sua Maestà. Perché anche se diventi Re, c’è sempre qualcuno più Re di te. È quello lì è tanto Re.

https://twitter.com/lorenzo99/status/1325436761359740935?s=19

La gara è un tripudio Suzuki, una vittoria meritata anche per Davide Brivio capace di gestire al meglio il team. Nessuno me lo toglie dalla testa che abbia catechizzato a dovere i Piloti prima del via, “zero cazzate o il prossimo anno faccio correre Guintoli”.

Mir, Rins e Guintoli. Immagine MotoGP.com

“Il merito di questo risultato è soprattutto di Alex che ha sviluppato la moto lo scorso anno e di tutto il Test Team” cit. Davide Brivio

Le parole di Davide Brivio non lasciano nulla al caso ed aggiungo che il lavoro svolto dal Campione del Mondo SBK si vede tutto. Questa Suzuki parla anche Francese….

Rientro in pista amaro per Valentino, weekend difficile e motore KO in gara. Immagine MotoGP.com

Gara che vedeva il ritorno in pista di Valentino Rossi, apparso in netto ritardo e forse con la testa al 2021. Il motore della M1 (quello con le valvole giuste) lo lascia a piedi poco dopo l’avvio.

Medesima sorta per il contendente al Titolo Mondiale.

Quartararo sceglie la via più breve e si stende in contemporanea con Aleix vincendo quindi il primo posto nel sincronizzato uomini. Poco roba il francese, viste le valvole illegali utilizzate a Jerez credo che non meritasse assolutamente una chance per il Titolo. Crescerà.

Una doppietta fantastica per Suzuki davanti a Pol Espargaró. Ottimo 4°  Nakagami e 5° Miguel Oliveira. 6° e prima della Ducati Jack Miller ed ottimo 7° per Brad Binder. Chiudono la Top10 Dovizioso, Zarco e Petrucci. Soltanto 14 i Piloti arrivati al traguardo, Vinales chiude 13° prendendo solo 2 punti.

Classifica Mondiale. Immagine MotoGP.com

Il Mondiale MotoGP sembra ormai chiuso. Non è chiuso ma quasi. Sarà lotta per il Titolo di “Primo degli sconfitti”. In 9 punti ben 5 Piloti, con Rins e Dovizioso probabilmente i favoriti per il podio finale.

Appuntamento a domenica prossima, forse quella della corona.

“Suzuki è la dimostrazione che il 4 in linea non è il problema” Valentino Rossi

IMHO Il problema è il post 2016.👋

Suzuki pronta a mettere a segno una “Triple-Crown”. È in testa a tutte le classifiche.

Classifica Costruttori e Team. Fonte MotoGP.com

 

P.S. 👇

https://twitter.com/AngyFra89/status/1324455142188634113?s=19

 

Francky

0