ON THIS DAY – 6 APRILE 2003 – DAIJIRO KATO

Ricordo quell’istante come fosse ieri, eppure son passati ad oggi 18 anni.

Nessuno capì cosa fosse successo, soltanto una maledetta scritta “74 crashed out”. Nessuno fece caso, la gara continuò come nulla fosse e li davanti gli Italiani facevano “baldoria” in pista.

Eppure qualcosa non quadrava. Le notizie si rincorrevano, prima era caduto e lo stavano curando; poi era grave; poi lo avevano rianimato… In realtà il suo cervello si era già spento da un po’ a causa della botta tremenda presa prima del tornantino che immette nel rettilineo finale.

Uscì forte dalla 130R ma qualcosa successe in quei metri che lo separavano dalla staccata alla curva 16 (Casio Triangle). Alcuni dicono errore umano, io non ci ho mai creduto a questa cazzata.

Un idolo andava via, uno che avrebbe reso il Motomondiale MotoGP molto più combattuto, perché ragazzi… Daijiro Kato era un fenomeno come pochi.

Ciao Daijiro, tieni a bada Fausto…

 

 

Francky

0