2016 FORMULA 1 SINGAPORE AIRLINES GRAND PRIX

Singapore, vado a Singapore (cantava una vecchia song) e via si va, eccoci qua pronti per questo nuovo GP.

La stagione Europea ormai è alle spalle, le certezze più o meno ci sono, par quasi si viva solo una sorta d’attesa per il 2017, più che una fervida emozione per il titolo di WORLD CHAMPION ancora in ballo.

Già, la prima certezza è scontata, ossia, che a meno di grossi regali, una vittoria made in Maranello non arriverà, perchè in tutta l’estate, non c’è stata la minima parvenza di recupero rosso, anzi, si è instaurato il dubbio che la Red Bull sia cresciuta molto di più, diventando concretissima e seconda forza.

Continua la lettura di 2016 FORMULA 1 SINGAPORE AIRLINES GRAND PRIX

Sogno di una notte di mezza estate

E’ necessaria una premessa, i fatti raccontati in questa pagina non hanno attinenza con la realtà e non sono presenti nozioni tecniche o proposte concrete, anzi, certi punti potrebbero far storcere il naso, ma è solamente un sogno senza troppe pretese, o meglio, un delirio da crisi d’astinenza. Citare addirittura Shakespeare (la cui nipote sposò tra l’altro tale John Barnard, omonimo di un personaggio sicuramente noto ai nostri lettori) nel titolo è forse “leggermente” pretenzioso, ma quando si sogna ci si può permettere di tutto, anche di essere artisti o di immaginare un futuro diverso per il proprio sport preferito, quindi buona notte.

Continua la lettura di Sogno di una notte di mezza estate

20 mai più 20? Ai posteri l’ardua sentenza……..

Riecheggia ancora nella nostra mente l’eco del weekend di gara a Monza e penso a quella domenica di Settembre 1979 in cui Gilles guardò le spalle a Jody aiutandolo a mettere in cassaforte un WDC col quale il Drake di fatto vinceva la sua scommessa con Sua Santità, reo di essersene andato alla corte di Ecclestone 2 anni prima per poi non riuscire a difendere il suo WDC nel 1978 (e, addirittura, non salir mai sul podio nel 1979). Dopo quella bandiera a scacchi Gilles dichiarò che avrebbe fatto suo il WDC nel 1980 quando invece, nonostante si sarebbe prodotto in acrobazie sempre più leggendarie, finì per vivere la peggior stagione di sempre della storia Ferrari con 0 podi e due quinti posti come migliori (sic) risultati stagionali.

Continua la lettura di 20 mai più 20? Ai posteri l’ardua sentenza……..

La solita Mercedes, la solita Monza

Segni di ripresa.

Questo è ciò che ci si aspettava dalla Ferrari prima del GP di Monza, dopo 4 gare senza podio, e questo è ciò che dopo la gara si è sentito dire spesso nei commenti televisivi.
Ma nella Formula 1 attuale, fatta di risparmi di motore, di gomme e di qualsiasi altra cosa, è necessario guardare con cautela la tabella finale. Che parla di Vettel terzo a 20 secondi da Rosberg e soli 5 da Hamilton. E Raikkonen quarto a 7 secondi dal compagno.

Continua la lettura di La solita Mercedes, la solita Monza

2016 ITALIAN GRAND PRIX Monza

E anche quest’anno è arrivata Monza. E la notizia non è che Mercedes è ancora una volta la favorita per la vittoria di tappa ma che probabilmente lo sarà anche per l’edizione 2017, visto che sembra sia stato trovato l’accordo economico per un ulteriore rinnovo triennale.

Parlando di storia, spesso vengono ricordati il duello del 2003 tra Michael Schumacher e Juan Pablo Montoya o la prima vittoria di Sebastian Vettel, al volante oltretutto di una Toro Rosso. Personalmente l’edizione che più mi rimase impressa fu quella del 1999. Le lacrime di Mika Häkkinen le rivedo ancora oggi, e mi resero tutto sommato sopportabile che il campionato prendesse ancora una volta la strada della perfida Albione.

Continua la lettura di 2016 ITALIAN GRAND PRIX Monza