FORGHIERI AL BAR MOTORSPORT

In questo periodo l’astinenza da “competizione” aguzza spesso e volentieri l’ingegno. Al di là del proliferare delle varie gare virtuali sulle quali i giudizi sono contrastanti, ho avuto la fortuna di imbattermi per caso nelle dirette che Thomas Biagi sta facendo su YouTube a Facebook il lunedì sera.

(Immagine tratta da giornalesm.com)

Con pochissimi mezzi a disposizione e grazie alle sue conoscenze nel mondo delle corse Thomas è riuscito ad “inventarsi” il Bar Motorsport, un bar virtuale dove invita personaggi storici che possono parlare a braccio, senza una vera scaletta e con domande che possono essere fatte in tempo reale dal pubblico che interagisce in diretta da casa. Da questa settiman è anche riuscito ad aggiungere quel tocco di femminilità che mai guasta, anzi, visto che si parla di Veronique Blasi.

Mi permetto di scriverne perché ho trovato veramente appassionante il fatto che gli invitati parlino senza troppe formalità, raccontando la parte bella delle corse, gli aneddoti che giocoforza non possiamo conoscere e che raccontati ad anni di distanza dai diretti protagonisti hanno un sapore speciale.

E arriviamo al punto di queste righe, ovvero i racconti di Forghieri. Lunedì 27 aprile Biagi è riuscito ad avere proprio Furia che fino a quando è riuscito ad essere in collegamento, ha raccontato qualche perla delle sue. A sorpresa Thomas ha messo dentro anche il mitico Ezio Zermiani che ha aggiunto un po’ di sale e che nelle prossime settimane sarà protagonista di una puntata dedicata.

SERATA PANATHLON ALLA MASERATI

(Immagine tratta da Formulapassion)

Sentire raccontare le storie dall’Ingegnere è sempre emozionante. La sua voce ti affascina, ti porta indietro nel tempo, di fa tornare quello che nelle asettiche corse moderne spesso latita… LA PASSIONE.

Bello l’episodio raccontato di quando a Daytona si ritrova con un’auto distrutta al venerdì con il personale da mandare a riposare in vista della 24h. Chiede un uomo in aiuto a Chinetti (importatore Ferrari per il Nord America), che gli da un carrozziere per aiutare a ricostruire l’auto in una notte. Missione compiuta e Forghieri, non sapendo quanto dare al tecnico gli da 200$ che poi dovrà “giustificare” al Vecchio. A lui sembrò una spesa folle, salvo poi trovare in aeroporto il carrozziere che ripartiva da Daytona con il suo Jet privato.

(Immagine tratta da pinterest)

Anche Zermiani è stato “magnanimo” raccontando di quando dal Sestriere chiese un passaggio in elicottero a Gilles. Doveva andare a Torino nella sede Rai per montare il servizio che aveva appena finito di girare. Appena salì sull’elicottero vide una serie di cartine e mappe stradali e chiese a Gilles il motivo per cui le tenesse. Il canadese gli rispose candidamente come al solito: ho appena cominciato a volare e non so ancora come orientarmi, quindi seguo dall’alto le strade che percorrerei in auto…

Peccato che il collegamento con Furia si sia interrotto ma guardate il video: è una forma di espressione genuina molto distante da quello a cui la TV “preparata” ci ha abituato da ormai troppo tempo, ovvero lo spettacolo senza la passione. Qui io ne ho ritrovata. E il Bar Motorsport ha promesso che l’Ingegnere ritornerà con un altro appuntamento dedicato appena sarà possibile.

 

Per questo grazie a Thomas Biagi che lunedì prossimo ha in programma una nuova puntata con ospiti a sorpresa del passato.

A voi i commenti, grazie

Salvatore Valerioti

(immagine in evidenza tratta da CircusF1)

0